Home 2018-10-03T09:26:48+00:00

Contattaci per informazioni e prenotazioni

La storia

L’edificio che ci ospita è certamente uno dei più vecchi di Monteveglio (fuori le mura). La prima edificazione sembra risalire al 1500 ad opera di monaci lateranensi,
fu poi modificato nel corso dei secoli fino ad assumere l’aspetto attuale nel 1790 ca. Negli anni passati fu frantoio per la produzione di olio di semi, in seguito venne
utilizzato per la stagionatura di formaggi, divenne infine, Molino da cereali (sotto le fondamenta si trovano, ancora intatte, le volte di pietra del canale che
alimentava le macine per la molitura). Già dal 1873 Parmeggiani Giosuè professione mugnaio lavorava presso questo Mulino di proprietà della famiglia Torchi.
Fu Oliviero, il figlio che rilevò la proprietà del mulino e tramandò a sua volta ilmestiere al figlio Luigi (mio padre). Negli anni 70 il Mulino cessò definitivamente la sua attività. Dal 2001, io e mia moglie Serena abbiamo deciso di iniziare la nostra avventura aprendo qui la Trattoria dai Mugnai.

Illustrazione di Martina Parmeggiani
Illustrazione di Martina Parmeggiani

Il ristorante

Al centro del nuovo abitato di Monteveglio, ai piedi del Monte dell’Abbazia, a ricordare il passato rurale di questo territorio è rimasto solo il vecchio “Molino da cereali” come recita la scritta recuperata nel recente restauro dell’edificio. Nel cortile caratterizzato da una vecchia pavimentazione si trovano in bella mostra le vecchie macine di pietra, da qui si accede ai locali della  Trattoria dai Mugnai, dove la scelta di materiai e arredi ha mantenuto intatti il calore e l’autenticitá del luogo. Legno, pietra, vecchi oggetti, antichi cimeli  e foto d’epoca ne raccontano la storia: è la storia di un’epoca, di una comunità, di una famiglia che attraverso la ristorazione ha mantenuto vive e rinnovato le proprie radici. All’esterno un’ampia e luminosa veranda si affaccia in un piccolo giardino con fiori ed alberi da frutto. qui gli ospiti nelle belle giornate di primavera e fino all’autunno possono mangiare all’aperto in una atmosfera rilassata e informale. Dal retro dell’edificio, per i più sportivi e gli amanti della natura, si accede ai sentieri del Parco regionale dell’Abbazia, per bellissime passeggiate nel borgo medievale, nei calanchi o nei boschi.

Contattaci

Illustrazione di Martina Parmeggiani